Nessuna restrizione Ema su AstraZeneca, "ma valutiamo" » EntornoInteligente

Nessuna restrizione Ema su AstraZeneca, “ma valutiamo”

nessuna_restrizione_ema_su_astrazeneca_2C_ma_valutiamo_.jpg

Entornointeligente.com / BRUXELLES.  â€” L’Agenzia europea del fármaco accelera sull’analisi per stabilire se vi sia un nesso per età o genere tra i rari eventi di trombosi dei seni cerebrali e la somministrazione del vaccino anti-Covid di Astrazeneca.

“É possibile” ma “non è dimostrato”, ha spiegato la direttrice dell’Ema Emer Cooke in una conferenza stampa convocata per rassicurare. Al momento “non ci sono prove” che giustifichino restrizioni, ha insistito, ribadendo che “i benefici superano i rischi di effetti collaterali”, mentre sono in corso consultazioni frenetiche.

Ad imprimere il senso d’urgenza è stata la nuova battuta d’arresto in Germania. La cancelliera Angela Merkel, sulla base delle indicazioni del regolatore nazionale, ha sospeso la somministrazione del siero della casa di Oxford per gli under 60 dopo 31 casi sospetti che hanno coinvolto in particolare 29 donne tra i 20 ed i 63 anni.

Il Comitato per la sicurezza (Prac) dell’Ema si è riunito per rivedere i casi sospetti. E già lunedì era stato convocato un meeting di esperti per fornire ulteriori contributi, ha spiegato l’irlandese Cooke, specificando che sono stati “coinvolti tecnici esterni indipendenti con una gamma di specialità mediche, inclusi ematologi, neurologi ed epidemiologi, ed i regolatori internazionali dei Paesi, che più hanno utilizzato il siero, ovvero Regno Unito, India e Brasile”.

Sulla base di tutti i dati raccolti, il Prac emetterà una raccomandazione aggiornata su AstraZeneca alla sua riunione plenaria, tra il 6 ed il 9 aprile. Se si dovessero stabilire collegamenti con gli evento rari, saranno emesse nuove avvertenze e saranno date nuove istruzioni ai medici. Ma per il momento non è questo lo scenario.

Intanto è emerso che il siero di Pfizer-BioNTech è sicuro ed efficace al 100% per bambini e adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anni. Uno studio di fase 3 — hanno spiegato le aziende — ha dimostrato la capacità di prevenire il virus con risposte “forti” e superiori a quelle riportate dalle indagini sui giovani di un’età tra 16 e 25 anni.

Tanto che ora il Big Pharma punta ad ottenere l’autorizzazione per le immunizzazioni in vista del ritorno in aula dopo le vacanze estive. E la prossima settimana sarà avviato il test sui bambini dai due ai cinque anni, per valutare ulteriormente la sicurezza, la tollerabilità e l’immunogenità del preparato.

L’Austria invece, impegnata in una lotta al coltello con i partner europei per accaparrarsi una manciata di dosi in più di vaccini, guarda allo Sputnik per avanzare più celermente nell’immunizzazione dei suoi cittadini.

“Siamo all’ultimo miglio e probabilmente la prossima settimana sarà possibile effettuare un ordine. Oggi ho avuto un’altra conversazione con l’ambasciatore russo Dmitrij Lyubinsky e sono molto felice della promessa di consegna vincolante”, ha twittato il cancelliere Sebastian Kurz. L’obiettivo di Vienna è di ricevere 300 mila dosi ad aprile, 500 mila a maggio, e 200 mila a inizio giugno. Ma i dettagli restano da definire.

E vista la scadenza del primo trimestre, è tempo di bilanci. I 27, ha fatto sapere la Commissione europea, entro domenica avranno ricevuto un totale di 107 milioni di sieri, di questi 29,6 milioni di AstraZeneca, 67,5 di PfizerBiontech e 9,8 di Moderna. “In linea con i contratti siglati, le consegne dovrebbero triplicare nei prossimi mesi”, ha avvertito la commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides.

“Sarà importante che i sistemi nazionali effettuino le vaccinazioni in modo efficiente e rapido. Siamo in stretto contatto con gli Stati membri, pronti a fornire tutto il sostegno necessario”.

(di Patrizia Antonini/ANSA).

LINK ORIGINAL: La Voce d Italia

Entornointeligente.com

URGENTE: Conoce aquí los Juguetes más vendidos de Amazon www.smart-reputation.com >
Smart Reputation

Noticias de Boxeo

Boxeo Plus
Boxeo Plus
Repara tu reputación en Twitter con Smart Reputation
Repara tu reputación en Twitter con Smart Reputation

Adscoins

Smart Reputation

Smart Reputation