Inter a Singapore, nel mirino Lukaku e United - EntornoInteligente
Entornointeligente.com /

MILANO. — Antonio Conte continua a torchiare l’Inter anche a Singapore. I primi allenamenti nella tournée asiatica per i nerazzurri sono stati all’insegna dell’intensità e della corsa, la ricetta principale per il calcio voluto dal tecnico ex Juve. La testa però non può che andare anche al mercato, con l’obiettivo Lukaku sempre in cima alla lista dei desideri.

L’Inter si prepara così alla sfida di sabato contro il Manchester United, primo test di rilievo per Conte, anche in chiave trattativa per concludere l’affare. L’attaccante belga dei Red Devils oggi è rimasto fuori dall’amichevole contro il Leeds, ufficialmente per una botta subita in allenamento.

“Ha saltato l’allenamento di ieri e le partite, due occasioni per giocare 45 minuti. In questo momento bisogna portare tutti alle condizioni di forma ideali. Speriamo sia presto disponibile”, ha commentato il tecnico del Manchester United Ole Gunnar Solskjaer. L’assenza del centravanti appare tuttavia una mossa che può agevolare la trattativa: gli inglesi attendono un rilancio dell’Inter, con una possibile accelerata nei prossimi giorni per regalare Lukaku a Conte il prima possibile, magari a Nanchino per presentare il nuovo colpo nella città dove ha sede l’impero di Suning.

La prossima settimana l’Inter volerà infatti in Cina, dove sfiderà la Juventus nella seconda sfida asiatica, un’altra gara con possibili sviluppi di mercato. Sul tavolo resta sempre il caso di Mauro Icardi, che continua a lavorare in solitaria ad Appiano Gentile. Difficile però i bianconeri possano lanciare l’assalto senza prima cedere, così nel frattempo il Napoli sarebbe già pronto a formalizzare un’offerta per l’ex capitano nerazzurro, nonostante le smentite di De Laurentiis nei giorni scorsi. L’eventuale cessione di Icardi ai bianconeri potrebbe tuttavia far scattere il domino degli attaccanti, sbloccando anche la trattativa tra l’Inter e la Roma per Dzeko (con Higuain favorito per sostituire il bosniaco in giallorosso).

Intanto la società nerazzurra lavora anche in uscita. Sono state infatti ufficializzate oggi le cessioni di Karamoh al Parma (prestito con obbligo di riscatto per complessivi 13 milioni circa) e quella di Gravillon al Sassuolo (prestito con diritto di riscatto), in attesa di piazzare anche altri esuberi come Miranda, Joao Mario, Dalbert e Nainggolan, che resta sempre in uscita nonostante il suo viaggio in Asia stia proseguendo tra allenamenti, sorrisi e battute su Instagram.

LINK ORIGINAL: La Voce d Italia

Entornointeligente.com

Advertisement

Nota de Prensa VIP

Smart Reputation