F1, Leclerc ci crede ancora: «Da errori impariamo»

f1_2C_leclerc_ci_crede_ancora_da_errori_impariamo_.jpg
Entornointeligente.com /

ROMA. – É stata una prima parte di stagione sulle montagne russe, per lui e la Ferrari, ma Charles Leclerc anche dopo le delusioni dell’Hungaroring non getta la spugna per il Mondiale, spinto dalla motivazione di «crederci ancora» anche se ora «sembra tutto più difficile» visto il grande vantaggio accumulato da Max Verstappen.

Guardando indietro, in mun’intervista esclusiva alla Bbc, il monegasco ammette di «non cercare scuse: riconosco gli errori, e da lì imparo», un discorso che vale anche per quelli commessi dal team, «fanno parte del percorso, dobbiamo analizzarli e migliorare». Di fatto, si e’ calcolato che senza «errori» della Rossa, Verstappen avrebbe 37 punti di vantaggio su Leclerc, invece degli attuali 80.

Dal Gp del Belgio che riaprirà la contesa a fine agosto ci saranno ora nove gare per tentare una rimonta e Leclerc punta sui grandi punti di forza emersi anche un po’ inaspettatamente in questo 2022, grazie ad una monoposto molto competitiva, nonostante qualche problema di affidabilità.

«La prima parte della stagione è stata la mia più forte in Formula 1 – sottolinea -, penso al modo in cui ho lavorato, e al modo in cui si è lavorato come squadra. Siamo sempre, o quasi, riusciti a trovare il giusto assetto, sia per le qualifiche sia per la gara. Di sicuro per me è stato il migliore e quindi non credo di dover cambiare bisogno approccio. É invece necessario crescere rispetto agli errori commessi».

«Nella seconda parte di stagione spingerò al massimo, perchè anche se finora non siamo riusciti a massimizzare tutto il potenziale, è stato fantastico vedere che finalmente siamo tornati a lottare per la vittoria – prosegue il pilota della Ferrari -. Le emozioni sono state molto alte, in ogni gara, con tanti alti e bassi». L’obiettivo è trovare un equilibrio alzando ancora un poco l’asticella: «Vogliamo fare tutto per migliorarem in ogni singola cosa che facciamo per superare alcuni problema mdi strategia, problemi di affidabilità ed errori di guida». Inutile dire che certe scelte, certi sbagli, hanno inciso duramente sui risultati e lasciato l’amaro in bocca ai tifosi del Cavallino, che erano tornati a sognare dopo anni di bocconi amari.

«Su affidabilità e strategia stiamo lavorando sodo per migliorare – sottolinea Leclerc -. E dopo un errore, seguiamo sempre esattamente lo stesso processo per comprenderlo e superarlo», un impegno che coinvolge al massimo anche il compagno di squadra, Carlos Sainz, e che è convinto darà dei risultati. «Lo sono perchè so quanto sono stati difficili gli ultimi anni per trovarci a questo punto. Abbiamo ancora dei punti deboli, ma se lavoriamo bene come abbiamo fatto negli ultimi due anni su altri punti deboli, sono fiducioso che li supereremo», conclude Leclerc.

LINK ORIGINAL: La Voce d Italia

Entornointeligente.com